SENSABLE – Summer School dello Stretto

Con Oriana Persico.

iaconesi persico

Sono aperte le iscrizioni alla summer school dello stretto!
Questa prima edizione è condotta dall’artista Oriana Persico in collaborazione con il centro di ricerca HER She Loves Data e la ricercatrice Debora Pizzimenti.

Cosa sono le senso-abilità? Cosa possiamo imparare dai dati che generiamo ogni giorno? Come possono renderci sensibili ai cambiamenti contemporanei e ai fenomeni complessi del nostro ambiente? Come possono diventare uno spazio di espressione e di relazione, fra noi stessi e i nostri Altri (umani e non umani)? Come creare nuove forme di empatia digitale tramite i dati, superando la dimensione del calcolo, dell’estrazione e del controllo? Come possiamo riunirci intorno ai dati stimolando partecipazione, bellezza, coesione e l’emersione di nuovi ruoli e ritualità sociali? Come e perché gli artisti possono occuparsi dei dati e cambiare il destino delle nostre tecnologie?

L’incontro con la ricerca artistica di Oriana Persico (originaria di Reggio Calabria) e Salvatore Iaconesi, un duo artistico tra i più influenti delle New Media Art in Italia – attivi internazionalmente nel campo dell’arte elettronica, della sperimentazione con le nuove tecnologie e della collaborazione fra l’arte e la scienza – è un viaggio nella mutazione tecnologica che attraversa i corpi, le psicologie e le società umane.

Nella poetica del duo Iaconesi/Persico, in arte AOS – Art is Open Source, il dato è uno spazio vivo, attraverso il quale in modo attivo le persone possono esprimersi, comprendere la complessità del sistema di relazioni in cui sono immerse, imparare a posizionare se stesse nell’ecosistema che contribuiscono a produrre, interagendo con esso in modi nuovi.

A partire dai concetti di Datapoiesi e Nuovo Abitare, sviluppati tra il 2019 e il 2020, la summer school condurrà il gruppo di partecipanti a scoprire i fondamenti teorici alla base della pratica artistica del duo, e a progettare un rituale datapoietico connesso con la città di Reggio Calabria e l’ecosistema dello Stretto: una ricerca in cui comprendere e svelare la geografia umana e relazionale del territorio per come emerge attraverso le nostre interazioni.

Gli studenti avranno accesso a preziosi materiali di archivio che costituiranno la base della progettazione, incluso il codice scritto da Salvatore Iaconesi: un’occasione per conoscere intimamente l’artista scomparso, contribuendo alla prima azione da parte della comunità accademica di recupero, sistematizzazione e trasmissione dell’eredità che Salvatore ci ha lasciato in custodia, dalla sua scomparsa. Insieme all’artista e ai docenti, l’obiettivo finale della progettazione sarà quello di produrre un intervento e/o un’installazione datapoietica frutto del rituale, interrogandosi su come un’opera d’arte digitale possa essere conservata e tramandata nell’era dei dati e dell’interconnessione globale.

L’iscrizione è a numero chiuso e verranno selezionati massimo 30 partecipanti. Possono accedere alla summer school studenti che frequentano il triennio o il biennio all’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria o studenti di altre accademie su richiesta. Una priorità nelle iscrizioni sarà riservata a studenti della scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte.

Durante la summer school lavoreremo in gruppo, sperimentando una modalità intensiva di progettazione e condividendo un’esperienza artistica unica. È necessaria la partecipazione a tutte le attività in programma nelle quattro giornate.

Per inviare la tua richiesta di iscrizione puoi compilare il modulo al seguente link:

Nel modulo occorre specificare: il tuo nome e cognome; la scuola di appartenenza e l’anno di corso; una lettera motivazionale. 
La richiesta di iscrizione deve essere inviata entro mercoledì 10 luglio ore 18:00.

Al termine della summer school verrà rilasciato attestato di partecipazione.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare i docenti alle mail: p.bommarito@abarc.it oppure g.tufano@abarc.it

“SENSABLE – Summer School dello Stretto I Edition” si inserisce all’interno del progetto di ricerca o1k0s – un ecosistema molto stretto che indaga il modo in cui i nuovi linguaggi della comunicazione e le metodologie che utilizzano tecnologie avanzate e reti possono alimentare oggi una pratica artistica che attiva processi di partecipazione e cura del territorio con strumenti legati al mondo digitale.

Oriana Persico

Artista, cyber-ecologista, esperta di comunicazione e inclusione digitale. Dal 2006 Oriana Persico insieme all’artista e ingegnere robotico Salvatore Iaconesi (scomparso il 18 luglio 2022) osserva la mutazione delle società umane con l’avvento delle reti e delle tecnologie ubique. Tra poetica e politica, corpi e architetture, squat e modelli di business rivoluzionari, il duo promuove una visione del mondo in cui l’arte è il collante tra scienze, politica ed economia. Il duo è autore di performance globali, pubblicazioni e opere esposte in tutto il mondo.

HER She Loves Data

Centro di Ricerca Culturale di nuova generazione che utilizza i dati e la computazione (algoritmi complessi, intelligenza artificiale, reti, ecosistemi) per creare processi di accelerazione culturale attraverso l’arte e il design, trasformando i risultati della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica in interfacce sensibili, opere e interventi capaci di coinvolgere cittadini, istituzioni e comunità.

HER promuove format di collaborazione fra l’arte e la scienza e una cultura non estrattiva dei dati e della computazione. Dal 2022 HER è impegnata nella promozione dell’iniziativa “AOS Archive/Nuovo Abitare”: il corpus di opere realizzato dai fondatori Salvatore Iaconesi e Oriana Persico sotto il marchio artistico di AOS – Art is Open Source, che ha ispirato la creazione del centro e l’approccio del Nuovo Abitare.